Benvenuto in Frilli Editori

NOVITA' "IL COLOSSO DI CORSO LODI-MALA & FERNET, MILANO 1975" di R. Besola/A. Ferrari/F. Gallone

E-mail Stampa PDF

pagg. 190 coll. I Tascabili Noir € 10,90 Isbn 9788869430282

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: "IL COLOSSO DI CORSO LODI"


Milano, marzo 1975. Al parco Lambro, in piena notte, un’automobile esplode. Al suo interno si trova Daniele Belotti. La vittima è il giovane rampollo di un ricco imprenditore lombardo. L’indagine viene affidata al commissario Benito Malaspina, detto il Mala, un uomo che ha conosciuto la paura e ora non ha più timore di averne. Sono anni di piombo, e le piste da seguire sono tante, troppe. Il commendator Belotti offre una taglia milionaria a chi gli consegnerà la testa dell’assassino del suo unico figlio. E qui cominciano i guai: il killer prosegue coi suoi inneschi dinamitardi ad uccidere giovani ragazzi, e non sono benestanti come il Belotti; il commissario capo Puglisi vuole risultati in tempi stretti; la stampa preme; il nuovo poliziotto che affianca il commissario Malaspina, Venditti, con quel suo fare rozzo, volgare, certo non lo aiuta; il miglior informatore del Mala, Dino Lazzati detto Fernet, cronista di nera degradato alla posta del cuore, in quella taglia intravede la possibilità di tornare in pista, approfittando dell’ingenuità di una giovane giornalista. Riuscirà Malaspina a fermare uno spietato assassino che sembra avere in mente un preciso disegno omicida di cui non si intravedono i contorni? Mala & Fernet si muovono in un cocktail pirotecnico di poliziottesco e commedia neorealista, un ritratto veritiero della Milano degli anni Settanta, delle sue strade, della sua gente, delle sue trame, di una città che ha imparato che finire significa semplicemente affacciarsi a un nuovo inizio!


Besola/Ferrari/Gallone sono un trio ormai consolidato: per Fratelli Frilli Editori hanno pubblicato Operazione Madonnina – Milano 1973 (2013) e Operazione Rischiatutto – Milano 1974 (2014), e durante le loro riunioni al bar hanno fondato il festival MILANO CALIBRO NOIR, scritto racconti per varie antologie e partecipato attivamente a parecchie faccende, spesso con la complicità di Luca Crovi. Riccardo Besola, classe 1974, si occupa di pubblicità. Ha scritto i racconti di Nera La Notte (RaiEri 2012) con cui ha vinto il premio NarreRai, e per i tipi di Eclissi ha pubblicato: Piombo (2011), Mala Femmina (2012), Al Bar con le Ragazze (2014). Andrea Ferrari è nato nel 1977 e lavora come responsabile di un centro anziani e centro giovani del Comune di Milano. È laureato in Lingue e Letterature Scandinave (Norvegese). Con Eclissi sono usciti tutti i suoi romanzi “noir” con protagonista il detective privato Andrea Brandelli: Milano A. Brandelli (2007), Bravo Brandelli (2008). Milano Muta (2009), Divorzio Alla Milanese (2011) e Il Fiordo Di Milano (2014). Francesco Gallone, classe 1978, vende fiori finti al mercato. Per Eclissi ha pubblicato Milano è un'Arma (Premio Belgioioso Giallo 2008), La Metropoli Stanca (2009), Lapidi d'Asfalto (2012), Un Perfetto Nessuno (2014). Per Milanonera Milano Corri o Muori (2012). Con Andrea Ferrari ha fondato il movimento letterario degli Inadeguabili.

NOVITA' "MANZONI E LA SPIA AUSTRIACA" di Umberto De Agostino

E-mail Stampa PDF

pagg. 160 coll. I Tascabili Noir € 9,90 Isbn 9788869430268

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: "MANZONI E LA SPIA AUSTRIACA"


Nell’estate del 1858 il conte di Cavour incontra l’imperatore Napoleone III per convincerlo ad affiancare il Regno di Sardegna nella guerra contro l’Impero austriaco. L’operazione va in porto e il conte mette in allerta il marchese Arconati Visconti, a capo del “circolo di Cassolo”, luogo di ritrovo per patrioti, cospiratori e intellettuali del calibro di Alessandro Manzoni. Proprio il padre dei Promessi sposi giunge in Lomellina, ospite del marchese. Nel palazzo di Cassolo arriva anche il colonnello Enrico Strada, confidente del ministro della Guerra, Ferrero della Marmora. E in quei giorni d’estate, una spia inviata dal governatore del Lombardo-Veneto, terra al di là del Ticino soggetta all’Impero austriaco, s’insinua nel “circolo di Cassolo” scompaginando le carte dei patrioti lomellini. Attraverso una Mortara occupata nella primavera successiva dalle truppe del feldmaresciallo Gyulai, si arriverà al colpo di scena finale sulle sponde della Sesia.

 

L'autore, Umberto De Agostino, nato a Pavia, risiede a Ferrera Erbognone (Pv). Laureato in Scienze politiche, indirizzo Storico-politico, è giornalista pubblicista. Dopo aver diretto il settimanale “Informatore Lomellino” di Mortara, oggi collabora con il quotidiano “La Provincia Pavese”. È direttore responsabile dei mensili “Lomellina in Comune” e “I Navigli”, e del periodico “Cilavegna è… non solo asparagi”. È coordinatore dell’Ecomuseo del paesaggio lomellino, associazione pubblico-privata riconosciuta dalla Regione Lombardia. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato Il brigante e la mondina. Lomellina 1902 (2013) e La contessa nera. Lomellina 1921 (2014). È autore dei libri di tradizioni locali Süch e ämlón lä so stägión. Cinquecento proverbi lomellini in rima (2002) e Sutä lä ròstä däl su, in täl piänón äd mälgä. Glossario della cultura contadina lomellina (2005). Ha ripercorso la storia di vari paesi lomellini: Ferrera Erbognone, Rosasco, Pieve del Cairo, Semiana, Valeggio Lomellina, Valle Lomellina. La storia lomellina da Scipione l’Africano ai fratelli Cairoli è riassunta nel libro Fatti d’arme e condottieri in Lomellina. Duemila anni di battaglie (2012).

"TORTONA NOVE CORTO" di Pier Emilio Castoldi

E-mail Stampa PDF

pagg. 282 coll. I Tascabili Noir € 11,90

Isbn 9788869430190

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: TORTONA NOVE CORTO

 

Una storia di sassi per Dante Ferrero. Ma cosa si nasconde dietro i sassi? In una Tortona più noir che mai, seguendo la scia di omicidi efferati e di un manipolo di ragazzi, Dante “pedante “ Ferrero giornalista de “la Stampa” di Alessandria, si troverà a investigare su un caso scottante. Tra Servizi segreti, veri o presunti, malavita organizzata, pallottole vaganti, mani mozzate e tanta ironia il noir più adrenalinico che sia mai stato scritto all’ombra della madonna della guardia.

Pier Emilio Castoldi è nato a Langosco (PV) nell’estate del 1957. Dopo aver trascorso parte della sua vita tra Pieve del Cairo e Milano, risiede tuttora a Sale. Lomellino di nascita e alessandrino di adozione rivendica la sua condizione di privilegiato di campagna attraverso un disincantato rapporto con la televisione e il cellulare. Odia terribilmente le cravatte, gli snob e le falsità almeno quanto ama la sua famiglia, la sua poltrona e il cane. Lavora come grafico-webdesigner e coltiva l’hobby della scrittura di thriller e romanzi. Sobrio e moderato nell’uso delle nuove tecnologie e dei social network sogna un ritorno alla vita agreste ricordando le risaie della sua gioventù. Le sue opere sono: La mia prima bicicletta arancio (Giallomania edizioni), Jubileum (Acar edizioni), theudelinda (Fadia Edizioni), Radio Requiem (Giallomania edizioni).

NOVITA' "L'ANTIQUARIO DI BRERA" di Ippolito Edmondo Ferrario

E-mail Stampa PDF

pagg. 384 coll. I Tascabili Noir € 12,50

Isbn 9788869430213

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: L'ANTIQUARIO DI BRERA

Il 31 dicembre del 1918 a Bottanuco, in circostanze misteriose, moriva Vincenzo Verzeni, meglio conosciuto come “il vampiro della bergamasca” o “lo strangolatore di donne”. Fu uno dei più sanguinari serial killer e per anni seminò morte e terrore nelle campagne del suo paese dove era nato l’11 aprile del 1849. Cesare Lombroso, studioso di fama internazionale e “padre” della frenologia, durante il processo a suo carico, non esitò a definirlo “un sadico sessuale, vampiro, divoratore di carne umana”. Novantasei anni dopo, in una moderna Milano proiettata verso il futuro Expo, Neri Pisani Dossi, classe 1954, uno dei più illustri antiquari milanesi, di stirpe patrizia, discendente del famoso scrittore Carlo Alberto Pisani Dossi, con un burrascoso passato da sanbabilino alle spalle, si ritrova a fare i conti con la terrificante eredità lasciata dal Verzeni. Un oggetto che ha attraversato quasi un secolo di storia, per il quale alcuni sono disposti ad uccidere pur di averlo, finirà in possesso di Neri cambiando per sempre la sua vita.


Ippolito Edmondo Ferrario, milanese, classe 1976, si occupa di comunicazione ed eventi. È stato giornalista e autore di numerosi saggi e romanzi editi da Ugo Mursia Editore, Fratelli Frilli Editori, Alberto Castelvecchi Editore, Newton Compton Editori. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Milano Sotterranea (con Gianluca Padovan, Newton Compton Editori, 2013), Mercenario. Dal Congo alle Seychelles. La vera storia di “Chifambausiku” Tullio Moneta (con G. Rapanelli, Lo Scarabeo Editore, 2013). Il suo sito personale è www.ippolitoedmondoferrario.it

NOVITA' "TOCCALOSSI E L'IMPICCIONA" di Roberto Centazzo

E-mail Stampa PDF

pagg. 192 coll. I Tascabili Noir € 9,90 Isbn 9788875639921


ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: TOCCALOSSI E L'IMPICCIONA


Impegni, lavoro, scadenze, obiettivi da raggiungere. Chi di noi non ci è cascato? Una vita di corsa, sempre sul filo del rasoio. Poi un giorno qualcosa si rompe: un incidente, un lutto, una forte delusione o anche, perché no?,la gioia di un innamoramento. Da quel momento tutto cambia. Di noi, di quello che eravamo un tempo, non rimane più nulla, neanche il ricordo, nemmeno il solco di una lacrima. Un Toccalossi sempre più esistenzialista e stanco, costretto suo malgrado a seguire un’indagine fitta di misteri: il caso di un uomo finito sotto il treno, forse per pura disgrazia, forse perché qualcuno ce l’ha spinto. Ma anche Nerina, la settantanovenne vicina di casa della vittima, vuole fare chiarezza e lo fa a modo suo ficcando il naso a destra e a manca. Si è trattato di un omicidio? E chi sono gli assassini? Delinquenti? Uomini delle istituzioni? Poco importa. Con una scrittura fresca, delicata e a tratti commovente, l’autore si diverte a fondere insieme i due generi classici del noir quello che vede protagonista un inquirente e quello che affida il caso a un semplice ficcanaso curioso, raccontandoci il modo in cui entrambi possono arrivare a una plausibile soluzione del mistero che non sempre corrisponde alla verità dei fatti. Un’altra grana per Toccalossi: il magistrato/filosofo a cui è difficile non affezionarsi, da sempre interessato più ai casi umani che a quelli giudiziari.


L'autore, Roberto Centazzo ha esordito pubblicando,sotto pseudonimo, due romanzi che hanno vinto rispettivamente il Premio letterario il Libro Parlante (2007) e il Premio editoria Indipendente di qualità (2009). Poi è passato al noir. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato: Giudice Toccalossi, indagine all’ombra della Torretta (2010), Toccalossi e il fascicolo del ’44 (2011), Toccalossi e il boss Cardellino (2012) e Toccalossi cerca casa (2013). Nel novembre 2014 gli viene conferito il premio Speciale ACSI, 17ª edizione Firenze Capitale d’Europa – per la qualità dell’opera letteraria. Sempre con protagonista il giudice Toccalossi ha pubblicato nel 2013 per l’editore Tea il romanzo a quattro mani Signor Giudice basta un pareggio (secondo classificato al Premio Lomellina in Giallo ed. 2013). Ha ideato il programma radiofonico Noir Is Rock che conduce ormai da due stagioni, insieme all’amico Marco (Mister Rock) Pivari sulla storica emittente radiofonica Radio Savona sound, dalla quale passano per un’intervista a suon di rock i più noti giallisti italiani. Tra i tanti racconti scritti gli piace ricordare il racconto Tu nel volume Il gusto del Piemonte, (Conti Editore) e il racconto La ragazza al centro della foto di prossima uscita per Novecento editore nella collana Calibro9.

Pagina 1 di 16