Benvenuto in Frilli Editori

NOVITA' "VOGHERA NEBBIE MORTALI" di Pier Emilio Castoldi

E-mail Stampa PDF

pagg. 317 coll. I Tascabili Noir € 12,90 Isbn 9788869431180

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: "VOGHERA NEBBIE MORTALI"


È bastata una telefonata. Quella di un vecchio amico che non sentiva dai tempi del liceo. Vent'anni che non si fa vivo e adesso, bello fresco, quello gli viene a raccontare di un omicidio. Dice che si chiamava Lourdes. Questo è, anzi era, il nome della ragazza e di mestiere faceva la prostituta. Hanno ritrovato il suo corpo steso sull'erba nei giardinetti di piazza Castello. Meglio non scendere nei particolari ma, a suo parere, la tecnica dell'omicidio è insolita. A prima vista sembra essere stata vittima di un pestaggio finito male. Ma questa, assicura, non è la causa della morte. Non è andata così. E la vicenda presenta ben più di un lato oscuro. E poi c'è più di un motivo per legare questo delitto ad un altro compiuto appena un mese prima sulle colline dell'Oltrepo. Il nome della poverina era María Luz, e nemmeno a farlo apposta, era colombiana, proprio come Lourdes. Un bel caso. O un bel casino, per un giornalista incauto come Dante Ferrero, bravo a cacciarsi nei guai come i lagotti sono bravi a scovare le trifole. Avrà ragione Mercy, la sua ragazza dagli occhi verdi e il culo a mandolino, quando sostiene che si tratta del crimine compiuto da una mano esperta? Oppure ha visto giusto quella vecchia cariatide del Gaeta, secondo cui l'omicidio è frutto di una mente malata? Perversa. Contorta. Voghera è il palcoscenico allestito per questa macabra sceneggiatura noir. Una città di provincia. Come tante. Come tante paciosa. Tranquilla. Almeno finché se ne stava a sonnecchiare rinchiusa nei primi freddi d'ottobre; immersa nei colori di un autunno precoce e nelle sue nebbie. Nebbie che ora ha visto tingersi di porpora. Di sangue. E di orrore. Nebbie fitte e mortali. L'assassino è il folle appena arrestato? Che significato hanno le tessere del gioco… La sigla scarabocchiata nel palmo della mano... E quella storia di quarant'anni prima?


Pier Emilio Castoldi è nato, un'estate di parecchi anni fa, a Langosco in provincia di Pavia. Ora risiede a Sale, in quella di Alessandria; ma pur sempre di campagna si tratta. Quindi lomellino di nascita e alessandrino di adozione. Fortunato marito e padre, con familiari accorti nel mantenere a debita distanza i suoi romanzi. Tranne la suocera, sua feroce e critica lettrice e, fino a qualche mese fa il paziente husky che lo ascoltava declamare brani ad alta voce, senza ululare. Lavora come grafico-webdesigner coltivando l’hobby della lettura. Solo dopo, a voi piacendo, quello della scrittura di thriller e romanzi. O perlomeno si ostina a farlo, convinto che lo spaccio di storie noir sia una pratica tuttora legale. Ha sinora pubblicato: La mia vecchia bicicletta arancio (romanzo, Giallomania edizioni 2009) Jubileum (giallo storico, Acar edizioni 2010) Theudelinda (giallo storico, Fadia Edizioni 2012) Radio Requiem (thriller, Giallomania edizioni 2013) Tortona Nove Corto (giallo-noir, Fratelli Frilli Editori 2014). Ha in cantiere: un paio di romanzi che non se li fila nessuno, neanche di striscio, e probabilmente diverranno pubblicazioni postume su qualche giornaletto parrocchiale.

"UN EDITORE IN NOIR 2016"

E-mail Stampa PDF

Il 14 aprile 2016 a partire dalle ore 15 si terrà a Bologna, al Teatro del Navile, la prima edizione dell’evento "UN EDITORE IN NOIR - Fratelli Frilli Editori", rassegna dedicata agli autori di gialli e noir della casa editrice ligure, tra cui spiccano il Nettuno d’Oro Roberto Carboni e il nuovo fenomeno editoriale Massimo Fagnoni, entrambi bolognesi. Saranno inoltre presenti molti autori della casa editrice provenienti da tutta Italia. L’evento si propone di festeggiare e mettere in risalto la figura di un editore, stimato nell’ambiente letterario per professionalità e qualità dei suoi autori, e la regionalità del giallo italiano, con le sue forti caratterizzazioni ambientali e sociali, che il marchio Frilli ha reso una caratteristica vincente nel nostro panorama letterario. La serata sarà condotta da Giusy Giulianini, organizzatrice di eventi culturali, e Stefano Zanerini, giornalista di Quibolognatv, che dialogheranno con gli autori, l’editore Carlo Frilli e una nutrita schiera di opinionisti di eccellenza come Francesca Mazzucato, Fabio Mundadori, Maria Silvia Avanzato, Matteo Bortolotti, Giovanni Modica, Francesco Vitali e con le letture dell'attore Francesco Mastrorilli. Organizzazione e coordinamento a cura di Dario Villasanta, autore noir e blogger, addetto stampa e organizzatore di eventi letterari, Giusy Giulianini e Stefano Zanerini. Per info e contatti: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

NOVITA' "AGENZIA BONETTI (e BRUNO) INVESTIGAZIONI BOLOGNA" di Roberto Carboni

E-mail Stampa PDF

pagg. 205 coll. I Tascabili Noir € 11,50 Isbn 9788869431098

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: "AGENZIA BONETTI (e BRUNO) INVESTIGAZIONI BOLOGNA"


Hanno nove e diciassette anni Vito e Angela Castrignanò. Il piccolo è instabile, la ragazza testarda e introversa. Loro madre è fuggita con un giostraio, vivono con il padre tossico, violento e alcolizzato. Uno spacciatore mediocre e indebitato, che si sta giocando la pelle per una partita di droga mal tagliata. Per lui, i suoi figli valgono meno di una dose. Pensa che potrebbero spacciare e battere, per aiutarlo a saldare il conto con gli strozzini. Walther Bonetti è un investigatore privato che ha appena aperto la sua agenzia in piazza San Martino e cerca di arrivare a fine mese adattandosi a tutto per pagare bollette e mutuo. Ha una moglie e una bimba. Ha sogni e desideri che per quanto modesti, forse non si realizzeranno mai. Lui così preciso, premuroso. Una vita geometricamente inscritta nelle proprie regole. Ed ecco arrivare l’incognita, come un meteorite infuocato che sfonda il tetto di una capanna distruggendo tutto. Un soggetto instabile, delirante, pericoloso per sé e per gli altri, e scaltro. Tanto da prendersi gioco di Bonetti. Ma è davvero un nemico? Un’indagine notturna e senza ritorno, tra abusi, rapimenti, menzogne e omicidi. Tra jazzisti drogati, buttafuori, spacciatori e giocatori d’azzardo. Alla disperata ricerca di una luce che non esiste più.


Roberto Carboni, classe 1968, è nato a Bologna e vive sulle colline di Sasso Marconi. Tassista per diciassette anni, attualmente autore e docente di scrittura creativa a tempo pieno. È stato premiato con il Nettuno d’oro, il più autorevole riconoscimento a un artista bolognese. È al suo ottavo romanzo, il quarto con Fratelli Frilli Editori, dopo il successo di Bologna destinazione notte. La fase Monk, Il Dentista e L’Ammiratore.

NOVITA' "LA BESTIA DI SANNAZZARO" di Alessandro Reali

E-mail Stampa PDF

pagg. 140 coll. I Tascabili Noir € 10,50 Isbn 9788869431203

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: "LA BESTIA DI SANNAZZARO"

 

La Prima Guerra Mondiale sta falcidiando l'Europa, seminando sfacelo e disperazione ovunque, mentre a Sannazzaro de' Burgondi, piccolo nucleo agricolo tra le campagne e le rive del Po, l'incontro sconcertante tra l'adolescente Nicola Necchi e la Bestia agita gli animi degli abitanti, che vedono avverarsi i loro incubi peggiori. Creatura misteriosa venuta chissà da dove e nutrita da superstizioni tramandate da tempo immemore, in una sera cupa e percorsa dagli spettri, che solo le nebbie della Pianura Padana sanno generare, la Bestia "...viene su dai boschi di Po per sbranare gli sprovveduti, i viandanti che non sanno che la notte è il regno del Diavolo". E come se ciò non bastasse, un altro fatto scardina i fragili equilibri dell'intero paese. Siro Rovescala, sfacciato e potente possidente terriero, cinico burattinaio che muove i fili di buona parte della gente del luogo, riceve alcune lettere minacciose anonime che minano le sue certezze e, per la prima volta, fanno vacillare la sua arroganza, instillando in lui velenose gocce di sospetto, dubbio, paura. Ma chi è quell'essere minaccioso? Cosa l'ha risvegliato? E cosa vuole da Nicola? Tra l'austero Palazzo Levi, roccaforte di Siro Rovescala, e l'atmosfera tiepida dello studio dell'avvocato Domenico Persico, assistiamo all'andirivieni di una galleria di personaggi nell'atto stesso di mettere in scena la penosa rappresentazione della commedia umana che si consuma tra vizi, rancori, invidie, rivalità e segreti insanguinati sepolti dal tempo nell'inverno di guerra del 1917. Intanto, sprofondato in un'atmosfera gravida di oppressione, qualcuno non riesce a prendere sonno e vive con angoscia la sua "notte dell'Innominato".


Alessandro Reali nasce a Pavia il 4 febbraio 1966. Lavora presso un laboratorio chimico ENI. Legge molto. Ama l’arte. Ascolta i cantautori italiani, Bob Dylan, il blues e il jazz. Gli piace la quiete, fumare la pipa, il toscano e, ogni tanto, fare notte in birreria con gli amici di sempre. Per Fratelli Frilli Editori ha già pubblicato Fitte nebbie. La prima indagine di Sambuco & Dell’Oro (2012 III ed.), La morte scherza sul Ticino. La seconda indagine di Sambuco & Dell’Oro (2013 II ed.), Risaia crudele. Quei giorni dell’inverno ’45 e Sambuco e il segreto di viale Loreto (2014) e Ritorno a Pavia (2015).

NOVITA' " MARIA VIANI E LE OMBRE DEL '68 " di Maria Teresa Valle

E-mail Stampa PDF

pagg. 256 coll. I Tascabili Noir € 12,90 Isbn 9788869431166

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO CLICCA SU: "MARIA VIANI E LE OMBRE DEL '68"


Genova 1968. “Quando Elisabetta scomparve per me fu una sorpresa. Fui messa davanti all’evidenza che la mia amica non era la persona che avevo immaginato. Possiamo considerare la mia giovane età una giustificazione sufficiente per una valutazione tanto sbagliata?”. Queste sono le parole con cui Maria Viani, universitaria fuori sede, ricorda la scomparsa della sua coinquilina, la bellissi- ma Elisabetta. L’aiuteranno nel difficile compito di ritrovarla l’ispettore Sergio Cantini, vecchia conoscenza di Maria, e il fratello della ragazza. L’impresa però si rivelerà più difficile di quanto i protagonisti possano immaginare. Sullo sfondo di una Genova percorsa dai fremiti della contestazione studentesca, agitata dagli scioperi operai, testimone degli scontri con la polizia e delle prime azioni terroristiche, la vicenda si aggroviglia, si arricchisce di personaggi determinanti e poi si snoda con epiloghi inaspettati.


Maria Teresa Valle nata a Varazze (SV),risiede attualmente a Genova. Sposata, hadue figli e due splendidi nipoti. Laureata in Scienze Biologiche ha lavorato per molti anni in qualità di Dirigente Biologa all’Ospedale San Martino di Genova. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato: La morte torna a settembre (2008, anche in edizione economica per la collana “Liguria in Giallo”), Le tracce del lupo (2009 anche in edizione economica per la collana “Liguria in Giallo”), Le trame della seta. Delitti al tempo di Andrea Doria (2010, anche nella collana Superpocket in giallo e distribuiti con il quotidiano “Il Secolo XIX”). L’eredità di zia Evelina. Delitti nelle Langhe (2012, ha fatto parte della collana “Noir Italia” pubblicata dal “Sole 24 ore”), Il conto da pagare (2013 tradotto in Spagna col titolo Adjuste de cuentas per “Terapias Verde”), La guaritrice. Piccoli sospetti (2014) e Burrasca. Delitto al liceo Chiabrera (2015). Su soggetto del gruppo Neverdream (Progressive Rock) ha scritto The Circle la storia noir del loro ultimo concept album. CD e libro sono scaricabili gratuitamente dal sito www.neverdream.info. Ha pubblicato inoltre svariati racconti in molte antologie, tra cui Apro gli occhi Premiato al 36° Premio Gran Giallo della Città di Cattolica.

Pagina 1 di 23