Benvenuto in Frilli Editori

Premio Letterario Internazionale Itinerante WORLD LITERARY PRIZE 2015

E-mail Stampa PDF

Siamo straordinariamente felici di comunicarvi che il romanzo “L’ARTE DEL DELITTO” del nostro autore Ugo Moriano, ha vinto il premio della critica al Premio Letterario Internazionale Itinerante WORLD LITERARY PRIZE 2015. La premiazione si svolgerà il prossimo 13 giugno nello splendido Teatro De Dix Heures a Parigi.

NOVITA' "BURRASCA" di Maria Teresa Valle

E-mail Stampa PDF

pagg. 180 coll. I Tascabili Noir € 9,90

Isbn 9788869430275

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: " BURRASCA "

 


Che cosa può avere in comune la morte di una studentessa del liceo classico di Savona con quella della quarta prostituta assassinata a Genova? Il commissario Marongiu, alle soglie della pensione, coadiuvato dal giovane ispettore Cantini si trova a dover districare la matassa, tra una ragazza che ha perso la memoria, professori con vizi segreti, crisi familiari e sentimentali. Riesce a ricostruire il filo che lega queste due uccisioni Maria Viani, studentessa alle prese con l’esame di maturità imminente, e investigatrice alle prime armi, in balia di una primavera ventosa e segnata da frequenti burrasche che fanno da sfondo agli avvenimenti più drammatici. Siamo alla fine degli anni Sessanta, un attimo prima che scoppi la contestazione studentesca e l’autunno caldo degli scioperi operai, nella quiete solo apparente di una provincia addormentata.



Maria Teresa Valle nata a Varazze (SV), risiede attualmente a Genova. Sposata, ha due figli e due splendidi nipoti. Laureata in Scienze Biologiche ha lavorato per molti anni in qualità di Dirigente Biologa all’Ospedale San Martino di Genova. Per i tipi dei Fratelli Frilli Editori ha pubblicato: “La morte torna a settembre” (2008, anche in edizione economica per la collana “Liguria in Giallo”.), Le tracce del lupo (2009, anche in edizione economica per la collana “Liguria in Giallo”), Le trame della seta. Delitti al tempo di Andrea Doria (2010), anche in “Super pocket in giallo" e distribuiti con il quotidiano “il Secolo XIX”). L'eredità di zia Evelina. Delitti nelle Langhe (2012, ha fatto parte della collana "Noir Italia" pubblicata dal "Sole 24 ore" Il conto da pagare (2013 tradotto in Spagna col titolo Adjuste de cuentas per i tipi di Terapias Verde) La guaritrice (2014). Su soggetto del gruppo Neverdream (Rock Progressive) ha scritto The circle la storia noir del loro ultimo concept album. CD e libro sono scaricabili gratuitamente dal sito www.neverdream.info. Ha pubblicato inoltre svariati racconti in molte antologie, tra cui Apro gli occhi, premiato al 36° Premio Gran Giallo della Città di Cattolica.

NOVITA' " L'AMMIRATORE " di Roberto Carboni

E-mail Stampa PDF

pagg. 230 coll. I Tascabili Noir € 11,50

Isbn 9788869430428

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: L'AMMIRATORE


"Ciao occhi di bambola. Le tue parole sono per me il nettare più puro. Niente è l’ambrosia, al confronto. La mia vita era vuota, fredda, e senza senso, prima del tuo arrivo. Ti ho attesa, sai. Attesa, attesa… e adesso ci sei. E ti sono vicino. Nessuno ti farà mai del male, a parte me. Ma non ora. Abbiamo ancora tante cose da fare insieme. Con amore, il tuo Ammiratore. "


Federica Ansaloni, scrittrice salita alla ribalta dopo la pubblicazione di un crudo e controverso romanzo noir, ed ex paziente psichiatrica affetta da schizofrenia paranoica, per trovare l’ispirazione per la sua nuova storia acquista un appartamento in via del Pratello, a Bologna, che era stato lo studio della sua psichiatra, la dottoressa Elisa Tonelli, trovata morta proprio lì dentro, in circostanze misteriose. E da quel momento la vita di Federica non le apparterrà più. Si troverà sballottata tra vicini invasati, minacciose lettere anonime, psicopatici che la perseguitano, aggressioni, tentativi di rapimento, visite di vecchi pazienti della sua psichiatra, fan influenti che le si stringono attorno come zombie e altri efferati omicidi. E una figura misteriosa che abita nell’appartamento sotto il suo. Che non si fa vedere e non esce mai di casa. Ma grida, la spia e la perseguita. Che esiste… o forse no. Ma allora perché Federica accetta tutto in silenzio? Nasconde le lettere anonime e non parla delle aggressioni ad Alberto, il suo fidanzato. Non si rivolge alla polizia. Anche Federica nasconde qualcosa. Il suo segreto la sta portando a picco. Glielo ricorda sempre, il suo Ammiratore. Le dice di non preoccuparsi. Nessuno le farà mai del male. Nessuno. Ciao occhi di bambola… Nessuno. A parte lui.


Roberto Carboni, classe 1968, autore bolognese al suo settimo romanzo, il terzo con Fratelli Frilli Editori. Dopo il successo di Bologna destinazione notte. La fase Monk, e Il Dentista. Delitti alle Sette Chiese, torna con un romanzo noir che non dà tregua al lettore. Tassista per diciassette anni, ora scrittore a tempo pieno e insegnante di scrittura creativa, cambia personaggi a ogni romanzo. La protagonista invece rimane la stessa: la morbida, accogliente, elegante e paciosa Bologna. Che la notte sa trasformarsi in qualcosa di misterioso e cupo. Minacciosa, oltre l’immaginabile.

NOVITA' " L'EREDITIERA DI DOLCEACQUA " di Claudio Nobbio

E-mail Stampa PDF

pagg. 128 coll. I Tascabili Narrativa € 9,50 Isbn 9788875639815

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: L'EREDITIERA DI DOLCEACQUA


Il libro racconta la storia d’amore tra la giovane Luigina Garoscio, unica figlia del podestà di Dolceacqua, e il maestro di violino Niccolò Giolfino. La famiglia Garoscio è la più importante del paese ed il padre non vuole assolutamente che Luigina vada in sposa allo squattrinato violinista. Il podestà tenta in tutti i modi di ostacolare la loro storia, tanto che finisce per diventare impossibile. Siamo nella seconda metà dell’Ottocento, in piena Belle Epoque ed emigrazione di massa verso le Americhe. Luigina Garoscio si imbarca sul piroscafo Nord America, lo stesso su cui viaggia De Amicis, che la porterà prima a Buenos Aires poi a Rosario, Argentina, da cui non farà più ritorno. L’ereditiera, che non riuscirà mai a dimenticare Dolceacqua, luogo natio, diventerà benefattrice di quel paese che le è rimasto nel cuore.


Claudio Nobbio, l'hôtellerie gli ha permesso di imparare le lingue e conoscere il mondo, mentre l’infanzia e l’adolescenza, trascorse tra Apricale, Costa Azzurra e Sanremo, gli hanno dato l’opportunità di imparare storie e leggende del Ponente. Laureato in Scienze politiche nella facoltà di Spadolini a Firenze, è autore di manuali professionali come Manuale del direttore d'abergo, Manuale delle attività di ristorazione, A tavola con la Regina, ricette di Caterina e diete di Nostradamus, e di romanzi storici. È direttore responsabile di Hotel Managers, House Organ dell’ADA. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato La contessa di Apricale (2005), La sposa di Dolceacqua (2007), John Martin. Il trombettiere di Apricale da Garibaldi a Custer,coautore David Riondino, La giocatrice di Apricale (2010), Il Boia di apricale, coautore Claudio Restelli, (2013) e il ricettario La cucina della Riviera dei Fiori (2005).

NOVITA' "IL COLOSSO DI CORSO LODI-MALA & FERNET, MILANO 1975" di R. Besola/A. Ferrari/F. Gallone

E-mail Stampa PDF

pagg. 190 coll. I Tascabili Noir € 10,90 Isbn 9788869430282

ACQUISTA QUESTO TITOLO ADESSO CON SCONTO -15% + 1 LIBRO OMAGGIO

CLICCA SU: "IL COLOSSO DI CORSO LODI"


Milano, marzo 1975. Al parco Lambro, in piena notte, un’automobile esplode. Al suo interno si trova Daniele Belotti. La vittima è il giovane rampollo di un ricco imprenditore lombardo. L’indagine viene affidata al commissario Benito Malaspina, detto il Mala, un uomo che ha conosciuto la paura e ora non ha più timore di averne. Sono anni di piombo, e le piste da seguire sono tante, troppe. Il commendator Belotti offre una taglia milionaria a chi gli consegnerà la testa dell’assassino del suo unico figlio. E qui cominciano i guai: il killer prosegue coi suoi inneschi dinamitardi ad uccidere giovani ragazzi, e non sono benestanti come il Belotti; il commissario capo Puglisi vuole risultati in tempi stretti; la stampa preme; il nuovo poliziotto che affianca il commissario Malaspina, Venditti, con quel suo fare rozzo, volgare, certo non lo aiuta; il miglior informatore del Mala, Dino Lazzati detto Fernet, cronista di nera degradato alla posta del cuore, in quella taglia intravede la possibilità di tornare in pista, approfittando dell’ingenuità di una giovane giornalista. Riuscirà Malaspina a fermare uno spietato assassino che sembra avere in mente un preciso disegno omicida di cui non si intravedono i contorni? Mala & Fernet si muovono in un cocktail pirotecnico di poliziottesco e commedia neorealista, un ritratto veritiero della Milano degli anni Settanta, delle sue strade, della sua gente, delle sue trame, di una città che ha imparato che finire significa semplicemente affacciarsi a un nuovo inizio!


Besola/Ferrari/Gallone sono un trio ormai consolidato: per Fratelli Frilli Editori hanno pubblicato Operazione Madonnina – Milano 1973 (2013) e Operazione Rischiatutto – Milano 1974 (2014), e durante le loro riunioni al bar hanno fondato il festival MILANO CALIBRO NOIR, scritto racconti per varie antologie e partecipato attivamente a parecchie faccende, spesso con la complicità di Luca Crovi. Riccardo Besola, classe 1974, si occupa di pubblicità. Ha scritto i racconti di Nera La Notte (RaiEri 2012) con cui ha vinto il premio NarreRai, e per i tipi di Eclissi ha pubblicato: Piombo (2011), Mala Femmina (2012), Al Bar con le Ragazze (2014). Andrea Ferrari è nato nel 1977 e lavora come responsabile di un centro anziani e centro giovani del Comune di Milano. È laureato in Lingue e Letterature Scandinave (Norvegese). Con Eclissi sono usciti tutti i suoi romanzi “noir” con protagonista il detective privato Andrea Brandelli: Milano A. Brandelli (2007), Bravo Brandelli (2008). Milano Muta (2009), Divorzio Alla Milanese (2011) e Il Fiordo Di Milano (2014). Francesco Gallone, classe 1978, vende fiori finti al mercato. Per Eclissi ha pubblicato Milano è un'Arma (Premio Belgioioso Giallo 2008), La Metropoli Stanca (2009), Lapidi d'Asfalto (2012), Un Perfetto Nessuno (2014). Per Milanonera Milano Corri o Muori (2012). Con Andrea Ferrari ha fondato il movimento letterario degli Inadeguabili.

Pagina 1 di 17